Comparativa GARMIN EDGE 500-800-Forerunner 910XT


comparativa  GARMIN EDGE 500 – EDGE 800 – Forerunner 910XT

Comparativa-Ridimensionata per pagina iniziale.

Ragazzi allora dopo un po di giorni di prova e di test, e dopo aver recensito singolarmente ogni uno di questi device.

Garmin EDGE 800
Garmin EDGE 500
Garmin forerunner 910XT
 
La comparativa si baserà su un concetto di base, utilizzo in MTB/Bici da corsa.

Se si pratica corsa, bici e nuoto e si vuole un’unico prodotto una scelta ovvia. FR910XT o Suunto Ambit 2/2s

Ma torniamo a noi, voglio subito dire che le funzioni di tachimetro, potenza,cadenza,bilanciamento , altimetria ecc. sono praticamente le stesse in tutto e per tutto.

Sono tutti è tre barometrici, quindi dispongono della correzione manuale ed automatica.

 

 DIMENSIONI E PESI

Con 57 grammi l’EDGE 500 si piazza al primo posto per leggerezza, a seguire il Forerunner con 71 grammi e poi l’EDGE 800 con i suoi 98 grammi.
Nelle dimensioni/ingombro l’EDGE 500 ed il FR910XT si equivalgono invece l’EDGE 800 risulta a parer mio un po ingombrante, circa un 30/40% piu grosso degli altri due; consiglio quest’ultimo di posizionarlo nell’attacco manubrio invece che sul manubrio, oltre a darmi l’idea di una maggior stabilità mi pare anche che sia più riparato.
Anche se si può benissimo intuire le motivazioni delle differenze tra pesi e dimensioni tra i tre device, lo voluto segnalare comunque, essendo anche questi dei dati che ci devono far un po pensare per la scelta di quale acquistare.
I due EDGE hanno come grado di impermeabilità IPX7, quindi attenzione alle forti piogge, invece il 910XT è subacqueo fino a 50 m.

TEST

Ho iniziato il giro impostando in tutti e tre i prodotti lo stesso profilo utente ed ho settato in tutti e tre la stessa quota di calibrazione barometrica.

Il test si divide in 2 parti, un primo giro con sensore di  vel/cad. attivo, una seconda senza sensore (vel. e distanza rilevati dal GPS).

 

TEST BICI sensore di vel./cad. attivo

La mattinata è iniziata recandomi in una strada dritta e sgombra da palazzi/vegetazione fitta, questo perchè avevo settato la calibrazione del diametro della ruota in modo automatico e volevo capire in che modo i tre device interpretavano i dati.
Dopo aver verificato che tutti e tre avevano un buon segnale GPS sono partito, dopo poche centinaia di metri i device hanno eseguito in modo automatico la calibrazione.
Solo che seppur minime nessuno dei tre ha dato la stessa circonferenza.
EDGE 800 = 2004mm
EDGE 500 = 2015mm
FR910XT = 2010mm
ritenendo che la misura rilavata dal FR910XT (la media delle tre) sia quella giusta le differenze su 50 km sarebbero circa, in più o in meno, di 124ml.
Esempio differenza tra foreruner 910XT e EDGE 500.
50km = a 50’000’000 mm
50’000’000mm / 2010mm = 24’875,62 (giri di ruota)
24’875,62 x 2015 = 50’124’378,11mm = 50,124 Km
124 ml di differenza.
 
Dopo la verifica della calibrazione automatica ho eseguito l’inserimento manuale del dato di circonferenza, impostandolo 2010mm. (media dei tre), ma da come potete vedere sotto le distanze comunque non sono risultate uguali, le differenze sono comunque minime.

Distanza Google Map. 6.00 km.

Tracce TEST:

EDGE 500 TEST velocità distanza con sensore

TEST BICI —-SENZA—-sensore di vel./cad. attivo.

Percorso puramente cittadino, quasi totalmente in pianura tranne i primi 2 km che sono partito da quota 82 per arrivare a 91/93 e poi riscendere.
Nell’immagine di riepilogo che potete vedere sopra alla voce distanza tutti i prodotti danno una misura che si aggira a 7,65 km, ho provato a ripercorrere il tratto con il sito Google map, distanza Google Map.  7,70 km.
Analizziamo i dati dell’altimetria e della frequenza che registrano i tre device, riporto parte del secondo test, ma in inea di massima anche in altre situazioni si riscontrano le stesse cose.
Nell’immagine sottostante potete vedere la diversa gestione dell’altimetria tra gli EDGE e il Forerunner.
Anche se tutti avevano l’impostazione di registrazione al secondo si può notare che gli EDGE non rilevano di ogni punto la quota ma suppongo che facciano una media.
Anche per la frequenza cardiaca abbiamo una situazione dove risulta che il forerunner misura anche una piccola variazione di battito, in diverse situazioni dove il grafico degli EDGE risulta piatto quello del Forerunner ha delle varianti.
Tracce comparativa.
 
EDGE 500 TEST velocità distanza con GPS
EDGE 800 TEST velocità distanza con GPS
Forerunner 910XT TEST velocità distanza con GPS
Una bella funzione di cui dispongono gli EDGE è il termometro, questultimo però nel EDGE 500 è molto sbagliato, nel termometro al mercurio segna poco più di 19 gradi, potete vedere che l’EDGE 800 è molto preciso, invece l’EDGE 500 sballa proprio segna 21,4.
Tenete conto che i device sono stati lasciati per piu di 10 minuti senza essere stati toccati.
CONCLUSIONI:
Che dire ragazzi, se si nuota, si corre e si va in bici,  la scelta è obbligata. FORERUNNER 910XT
Se invece vi interessa solo la bici oppure la corsa è una cosa secondaria, e per correre vi basta un semplice cardio.
Scegliere  EDGE è molto meglio.
I motivi principali secondo me sono:
  1. Schermo molto più ampio, si riescono a visualizzare diversi campi contemporaneamente, nel forerunner max 4.
  2. Se si utilizzano molto le funzioni “Percorso” o “Corse” comprare EDGE
  3. I tasti degli EDGE sono molto più utilizzabili con i guanti da bici.
Tra gli EDGE una bella differenza la fa già il prezzo, l’ EDGE 500 si trova a 210 euro, L’EDGE 800 invece sui 400 ma nella scatola troverete anche la topoMAP e il sensore di cadenza/velocità.
Ma quale scegliere,
Se amate gareggiare contro i vostri amici, contro voi stessi e girare in lungo e in largo senza preoccuparvi compratevi un bel EDGE 800, divertente e super completo,
Sia in MTB che in BDC la cartogarfia fa proprio la differenza.
Tempo fa siamo andati a Merano a girare in MTB e abbiam girato qua e la utilizzando un OREGON e un EDGE 800 con pre-caricati percorsi di amici biker del posto.
Se vi basta seguire delle tracce che già tendenzialmente conoscete prendete un EDGE 500.
Un contro del 800 sono un pò le dimensioni, ma più piccolo sarebbe inutilizzabile, in BDC non mi preoccupa, invece in MTB, e parlo di MTB un pò più agressiva opterei per il 500, un pò meno ingombrante.
Dei miei amici con EDGE cartografici e Oregon in salita lo montano sul manubrio, ma in discesa va nello zaino.

About Tommaso Vagnini